“VISTO il Decreto-Legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla Legge 31 luglio 2017, n. 119, recante "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione dei farmaci";

VISTE la nota del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca n. 1622 del 16.8.2017, nonché la nota congiunta del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca e del Ministero della Salute n. 1679 del01.9.2017;

VISTI gli artt. 3, comma 1, e 5 che prevedono l’obbligo di presentazione di idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie, ovvero l’altra documentazione alternativa entro il 10 settembre 2017, giorno festivo e, quindi, entro il successivo 11 settembre nonché successivamente l’obbligo di presentazione entro il 10 marzo di documentazione proveniente dalla azienda sanitaria locale di avere presentato alla medesima azienda la richiesta di effettuazione delle vaccinazioni, pur se con somministrazione programmata dalla azienda stessa successivamente a tale data (circolare ministero Salute e Ministero Istruzione n. 1679 del 1settembre 2017);

PRESO ATTO della mancata presentazione entro il termine predetto della documentazione in questione da parte degli esercenti la responsabilità genitoriale;

VISTO l’art. 7, della Legge 7 agosto 1990, n. 241;

RITENUTO che sussistano nel caso ragioni di impedimento derivanti da particolari esigenze di celerità del procedimento, rinvenibili nelle finalità che le norme richiamate intendono perseguire;

VISTO il Decreto Legislativo30 giungo 2003, n. 196;

TUTTO ciò esaminato e valutato;

si invitano i genitori/tutori/affidatari che non hanno presentato entro il 10 Marzo 2018  la documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni ovvero l’esonero, l’omissione o il differimento delle stesse o la presentazione della formale richiesta di vaccinazione all’ azienda sanitaria locale, a depositarla presso la segreteria scolastica nel più breve tempo possibile e comunque non oltre il 30 Aprile 2018.

La mancata presentazione della documentazione nei termini previsti non determinerà il divieto di accesso né la partecipazione agli esami ma potrebbe portare a una sanzione da 100 a 500 euro.                                                                                      

 

Il Dirigente Scolastico

Anna Maria Isidori

 

Firma autografa sostituita a mezzo

stampa ai sensi e per gli effetti dell’art. 3,

comma 2 D.Lgs n. 39/93